Freyja

Freyja
di Stefania Netti

Bentrovati Lettori,
appena terminato questo romanzo mi sono subito seduta al pc per scriverne la recensione per due motivi fondamentali. Primo Freyja è il libro che ho scelto per partecipare alla Challenge di Laura&Laura e siccome ero in ritardissimo sulla tabella di marcia non volevo rischiare di perdermi il punto 🙂
Secondo motivo, non meno importante, il libro mi è stato gentilmente donato dalla casa Editrice Kimerik e ci tenevo a parlarvene prima che questo 2016 ci salutasse definitivamente.
Quindi salite a bordo e venite a scoprire di più su questa giovane guerriera.

freyjaDescrizione
Il mondo nelle mani di una ragazza, la prescelta. Per compiere il suo destino, Freyja dovrà superare molti ostacoli e ardui pericoli che la metteranno a dura prova, come la morte di una persona che lei amava con tutta se stessa. Dolore, sofferenza, amore, amicizia: un mix perfetto che ci tiene con il fiato sospeso fino alla fine. L’Autrice è riuscita a creare un intreccio davvero ben fatto, con uno stile semplice ma a effetto. Un viaggio magico che dalla Scozia arriverà fino all’incredibile isola di Skye.

Recensione
Come attraverso un coltre di nubi leggiamo le prime pagine del romanzo che ci narrano di come le sacerdotesse di Avalon cercano la nuova prescelta, una ragazza destinata a grandi cose, con purtroppo alle spalle ombre e cattiverie destinate a cambiarle per sempre la vita.

Freyja è giovane, pura e innocente, vive in tranquillità in un piccolo villaggio fino al giorno in cui qualcuno fa condannare la sua adorata mamma per stregoneria. Costretta a fuggire per non dover patire la stessa sorte troverà aiuto in un giovane druido di nome Khalel che l’accompagnerà in un lungo viaggio. Khal le insegnerà ad affrontare se stessa e le sue paure, la condurrà nell’isola di Skye affinchè possa imparare ad usare la magia ed a compiere un antico rituale.
Freyja prende consapevolezza di se stessa, capisce di custodire un grande potere, ma qualcuno sta tramando per cambiare il destino che il fato ha scelto per lei.

Romanzo molto interessante che mescola magia, amore, amicizia e tutta una vasta gamma di sentimenti che albergano nell’animo umano.
La presenza femminile la fa da padrona, Freyja, Ioanna, Litha hanno tutte caratteri forti, a differenza degli uomini che sembrano riuscire solo a farsi soggiogare dal potere femminile.
La scrittura piacevole e lineare ricorda molto antiche novelle per il modo in cui viene esposta al lettore. L’autrice ha sicuramente voluto mostrarci tutte le sfaccettature sentimentali possibili, anche se in alcuni punti ha a mio avviso un po’ ecceduto.
I punti forti del racconto sono sicuramente i legami di amicizia che si vengono a creare, così come la forza d’animo e le figure malvagie che spesso predominano la scena. I cattivi mi piacciono cosa volete farci 😀
Ciò che a mio avviso manca nel romanzo è una maggiore visuale del passato, avrei infatti preferito scoprire qualcosa in più della Freyja bambina e dei suoi primi approcci alla magia, così come mi sarebbe molto piaciuto un resoconto dettagliato di Avalon e delle sue sacerdotesse.
Ciò non toglie che questo sia un puro gusto personale e chissà che in futuro Stefania Netti non ci faccia dono di un romanzo che racconti proprio di Avalon e delle arti magiche che ne vengono a confluire.

Per concludere posso dire che Freyja è una storia “antica” ma sempre attuale dove molti di noi possono rispecchiarsi e capire che la forza di volontà e l’amore possono davvero cambiare le cose.

e adesso prima di salutarvi ho una DOMANDA PER L’AUTRICE:

Cara Stefania se sei all’ascolto per favore mi dici se avremo un seguito in cui si parlerà di Luna?

a presto
Chicca

Precedente W…w…w Wednesday #39 Successivo The Woden's day

4 thoughts on “Freyja

  1. Stefania Netti il said:

    Grazie di cuore per aver recensito il mio libro. Sono davvero felice ti sia piaciuto e spero di poter migliorare maggiormente! 🙂 La tentazione di parlare di Luna è molto forte, anche perché in questo modo si potrebbe far chiarezza su molti punti lasciati all’oscuro nel romanzo attuale. Avalon, le sacerdotesse e soprattutto l’infanzia di Freyja (e perché no, anche della madre), sono state private di una descrizione che permettesse di avere un’idea completa della storia, concordo in pieno. Spero di farvi conoscere meglio la protagonista in futuro, in tutte le sue sfaccettature e la sua crescita personale/spirituale. Ci tengo molto! 🙂
    Grazie ancora, ne approfitto per augurarti un buon Natale <3
    Stefania

    • librintavola il said:

      ciao Stefania,
      grazie di essere passata a leggere al recensione ed a lasciarmi questo tuo commento.
      Io allora aspetto il tuo prossimo romanzo con curiosità e piacere.
      Ricambio gli auguri per un Sereno Natale ed un Felicissimo 2017!
      Chicca

Lascia un commento

*