Idol

Idol
Vip series #1
di Kristen Callihan

Buongiorno Lettori,
con la recensione di oggi prende via ufficialmente la mia partecipazione alla challenge ideata dalla Bacci di Due Lettrici Quasi Perfette, La Libridinosa e La biblioteca di Elisa.
Tema della challenge 2019 è la pizza e per l’occasione ne ho scelta una molto evocativa delle mie origini: SORETA!
Volete conoscere gli ingredienti? Ebbene sono mozzarella, salmone e gamberetti. Va detto che non mangerei mai una roba del genere ma il nome era davvero troppo azzeccato per non sceglierlo.
Comunque sia primo obiettivo era un libro che avesse almeno 200 pagine, quindi mettetevi comodi e venite a conoscere Killian James e Liberty Bell!

Descrizione
Leader e front-man della più grande rock band del mondo, Killian James è in crisi. In seguito ad un drammatico evento la sua vita perfetta si è sgretolata e lui decide che sparire dalle scene per un po’ sia la scelta migliore. Schiantarsi con la moto e svenire ubriaco fradicio in mezzo al nulla, nel prato della casa di una bella ragazza, solitaria quanto irascibile, però non è il modo migliore di cominciare il suo ritiro in solitudine. Nonostante Killian distrugga la tranquillità della vita da eremita di Liberty Bell te loro strade non sembrano più destinate a separarsi Almeno non finché il palco non tornerà a reclamare il suo dio del rock, e Killian dovrà scegliere se tornare alla realtà sfrenata della sua vita da rock-star o continuare a nascondersi al sicuro, nella sua bolla incantata con Libby.

 

Recensione
Una moto sfasciata, un uomo che sembra più un barbone che un Idol e una ragazza che lo inonda d’acqua per allontanare questo personaggio oltremodo molesto.
Inizia così il romanzo di Kristen Callihan, autrice che ho conosciuto ed apprezzato grazie alla serie Game on, che torna a trovarci con dei nuovi personaggi legati al mondo della musica.
Protagonisti del libro sono Killian e Libby, lui famoso frontman di una rock band e lei disegnatrice di cover per libri, ma con un’educazione musicale di tutto rispetto.
Location una fattoria sperduta, luogo di calma e tranquillità cosa di cui entrambi hanno bisogno per motivi diversi e che vedrà nascere la loro amicizia e la loro intesa in un crescendo di emozione.

Negli ultimi giorni del 2018 avevo davvero necessità di libri che non mi impegnassero troppo, avevo bisogno di ricaricare le batterie e la Callihan è stata una buona compagnia ed un’ottima duracell per il mio stato d’animo. Il suo stile leggero e frizzante è sicuramente ciò che apprezzo più dei suoi romanzi, una caratteristica che accompagna anche i personaggi che vengono minuziosamente passati al microscopio dal lettore che non può che prendere atto del talento di questa autrice.
So bene che questa tipologia di romanzi possa apparire come libri fotocopia ma ci sono alcuni scrittori che rendono i loro lavori più belli di altri. Credo che Kristen sia una di loro, infatti in Idol si va oltre l’apparenza, si scava a fondo nella vita di Killian e Libby, ci si scontra con il muro di superficialità che li attornia e con problematiche forti, come il tentato suicidio, l’alcolismo e la violenza sulle donne.
Non sono i temi portanti, questo è abbastanza logico, ma rendono in questo modo il romanzo più serio e tristemente attuale. Non voglio però trarvi in inganno, il lieto fine è dietro l’angolo ma ciò non toglie che nella realtà dei fatti non tutto è rosa e fiori.

Ho trovato Killian un protagonista adorabile, altruista e divertente, serio al momento giusto e molto coinvolgente, un po’ sottotono la sua controparte femminile che in alcuni momenti perde di verve, ottimi i comprimari in special modo Scottie l’agente della band che ha fortemente acceso la mia curiosità che spero verrò ripagata con i prossimi volumi della serie.

Un romanzo che valuto positivamente e che sicuramente consiglio a chi ama il genere.

Chicca

Precedente Black Moon #9 Successivo COSA VUOI CHE TI DICA #28

10 commenti su “Idol

  1. Elena Perini il said:

    Adoro le tue recensioni, Chicca! Ho questo romanzo nel mio kindle, e penso di leggerlo a breve. Leggendo la tua opinione ho avuto conferma del mio pensiero, ossia che è un romanzo un pò diverso dagli altr libri, su questo genere. Anche se non ho letto nulla di questa scrittrice, la trama mi aveva ispirata parecchio 🙂

  2. Rosa C. il said:

    Ovviamente mi ero persa questa eusita xD Adoro la cover, la trama mi elettrizzava di meno, ma dato che devo ancora fare la conoscenza dello stile dell’autrice, lo segno pda leggere 😉 Bella recensione, Chicca!

    • librintavola il said:

      grazie mille Rosa!
      a me è piaciuto abbastanza, ha avuto solo una sfortuna questo libro, essere arrivato dopo quello di Penny Reid che ho adorato

Lascia un commento

*