La Chimera di Praga – Capitoli 19-24

Gruppo di Lettura – La Chimera di Praga
Capitoli dal 19 al 24

Buongiorno a tutti,
oggi tocca al mio blog assieme a quello di Anna Rita Appunti di una giovane Reader, ospitare una nuova tappa del GDL dedicato al romanzo La Chimera di Praga che apre la trilogia scritta da Laini Taylor e che ha per protagonista la misteriosa Karou.
Prima di entrare nel vivo dei capitoli vi lascio la sinossi del romanzo.

La Chimera di Praga
di Laini Taylor
Sinossi
Karou ha diciassette anni, è una studentessa d’arte e per le strade di Praga, la città in cui vive, non passa inosservata: i suoi capelli sono di un naturale blu elettrico, la sua pelle è ricoperta da un’intrigante filigrana di tatuaggi, parla più di venti lingue e riempie il suo album da disegno di assurde storie di mostri. Spesso scompare per giorni, ma nessuno sospetta che quelle assenze nascondano un oscuro segreto. Figlia adottiva di Sulphurus, il demone chimera, la ragazza attraversa porte magiche disseminate per il mondo per scovare i macabri ingredienti dei riti di Sulphurus: i denti di ogni razza umana e animale.
Ma quando Karou scorge il nero marchio di una mano impresso su una di quelle porte, comprende che qualcosa di enorme e pericoloso sta accadendo e che tutto il suo universo, scisso tra l’esistenza umana e quella tra le chimere, è minacciato. Ciò che si sta scatenando è il culmine di una guerra millenaria tra gli angeli, esseri perfetti ma senz’anima, e le chimere, creature orride e grottesche solo nell’aspetto esteriore; è il conflitto tra le figure principi del mito cristiano e quelle dell’immaginario pagano. Nel disperato tentativo di aiutare la sua “famiglia”, Karou si scontra con la terribile bellezza di Akiva, il serafino che per amore le risparmierà la vita.

E adesso attenzione ALLERTA SPOILER

Capitolo 19
Non chi, ma cosa
Una Karou ferita e dolorante si trova ad affontare una Chimera che in credeva addormentata e che in pochi attimi riesce a sopraffarla. Sulphurus arriva in tempo per salvarla ma è folle di rabbia contro la ragazza. Anzichè controllare le sue ferite le chiede se quella chimera abbia visto i suoi marchi e subito dopo la sbatte fuori da quella che la ragazza ha sempre considerato un rifugio.
Karou si trascina verso casa e colta di sorpresa da Kaz gli fa del male.
Al che lui le chiede: Cosa Sei?

Capitolo 20
Storia Vera
Preoccupata per Karou, Zuzana irropompe sulla scena e la nostra protagonista stanca della situazione le racconta tutto, Zuzana dopo aver sentito questa storia incredibile sta per andare via quando arriva improvvisamente un Kishmish morente con un biglietto ormai illeggibile tra le zampe.
Karou si precipita alla porta del mercante di desideri ormai in fiamme come tutte le altre porte del mondo.

Capitolo 21
La speranza compie la sua magia
Dopo la sparizione della porta, Karou parte alla ricerca del cacciatore Bain in Idaho, lo mette ko e gli ruba i desideri che l’uomo aveva nascosto nella barba. La sua forza non è affatto normale

Capitolo 22
Un pezzo di caramella vuota
Sono trascorsi 3 mesi dalla sparizione delle porte e Karou si chiede ancora cosa ci fosse scritto sul biglietto bruciato.
Scopriamo che Sulphurus nel corso degli anni ha accumulato ricchezze per lei, in modo che potesse vivere in completa serenità così lei ne approfitta per viaggiare alla ricerca di indizi.
Una delle mete è Marrakech dopo in preda alla disperazione si lascia andare al pianto.
Qui incontra Razgut che le fa capire quanto lei si senta sola com l’involucro vuoto di una caramella.

Capitolo 23
Pazienza infinita
Protagonista del capitolo è l’angelo Akiva che vola su Praga.
Tra i suoi ricordi troviamo la storia della capitale dei serafini La città dalle cento guglie che è stata rasa al suolo dalle Chimere.
Akiva ha salvato dall’incendio l’album nr. 92 di Karou ed al suo interno ha scoperto l’indirizzo di casa sua.
L’aspetta ormai da due giorni.

Capitolo 24
volare è facile
Grazie ad uno dei desideri di Bain il cacciatore, Karou riesce a volare. Il suo scopo è trovare Razgut per farsi aiutare a scoprire la strada per tornare da Sulphurus, Sybilia e gli altri.
Prima di farlo però deve tornare a Praga da Zuzana.

E adesso dopo il riepilogo dei capitoli ecco le mie considerazioni in merito.

Sul cosa sia Karou ho mille idee, di sicuro non è umana, ma non credo nemmeno che sia del tutto una Chimera visto il suo aspetto esteriore. Mi piace come personaggio, è una ragazza forte consapevole di ciò che vuole e che non esita a buttarsi in mille imprese pur di ottenerlo, ma ciò non toglie che abbia i suoi momenti di debolezza e sconforto.
Due parole su Sulphurus, a suo modo nonostante la rabbia con cui affronta Karou in questi capitoli è palese che tenga a lei altrimenti non avrebbe pensato al suo futuro garantendole stabilità economica. Ancora non capisco il suo comportamento, perchè abbia deciso di allevarla e a quale scopo se alla fine non le detto assolutamente nulla su se stesso e sulle origini di Karou.
Razgut l’angelo caduto invece credo ci possa riservare grandi sorprese, è una sorta di anello spezzato tra i Serafini e le Chimere. Perchè è stato bandito? Cosa sa veramente?
Domande, quante domande!
E veniamo ad Akiva. L’algido Serafino è davvero senz’anima? Perchè non ha ucciso Karou quando ne aveva la possibilità e se ne sta li appollaiato in attesa che ritorni? Ma soprattutto i serafini sono buoni oppure no? Allo stato attuale delle cose non sappiamo ancora nulla e questo è un colpo al cuore per me!
Comunque sia adoro la sua figura così misteriosa, bella ma spaventosa allo stesso tempo. La Taylor ha creato un perfetto mix dei tre elementi e quei piccoli capitoli che dedica a lui solleticano ancor di più la curiosità e l’immaginazione del lettore.

Adesso non ci resta che andare avanti scoprire cosa aspetta Karou, cosa combinerà anzora Zuzana ma soprattutto rivedremo Sulphurus?

E adesso prima di salutarvi vi lascio il Calendario con tutte le tappe del GDL, mica vorrete perdervelo vero?

A presto
Chicca
Precedente L’Angolo Vintage 2.0 - Presentazione Successivo La donna dei miei sogni

32 commenti su “La Chimera di Praga – Capitoli 19-24

  1. DIfficile districare la matassa per poter riassumere questi sei capitoli.
    I salti temporali non aiutano e, anzi, richiedono una lettura molto attenta! Tante le nuove domande e ammetto che Razgut non mi convince per nulla. Staremo a vedere, intanto possiamo proseguire 🙂

  2. Manuela il said:

    Secondo me Sulphurus, che custodisce il segreto dell’origine di Karou, è affezionato a lei… e anche molto. Da’ l’idea di essere un padre “affettuoso” (va beh, non è molto affettuoso ma ho reso l’idea…).
    Bain è orribile. Io voglio un gavriel e voglio le ali!!!
    Zuzana è fantastica.

  3. Alessia il said:

    Diciamo che ancora non abbiamo abbastanza elementi per giudicare i comportamenti dei personaggi, speriamo di scoprire presto qualcosa! Ma quanto adoro Zuzana
    Ottima tappa :*

  4. Ok… Karou umana non è… che sia un ibrido? Non una chimera, non un angelo?
    Zuzana è il top!!
    Sulphurus sicuro tiene a Karou ma sembra che per proteggerla in qualche modo debba tenerla a distanza.
    Razgul… mi fa impresssssione!
    Oh quasi dimenticavo il povero cosetto svolazzante tipo colibrì (scusate sono un disastro coi nomi, devo sfogliare il libro….) , Kishmish… che tristezzzzzaaaaa! 🙁

    • librintavola il said:

      forse dipende anche dal fatto che sei spronata anche dal gruppo. tutto sembra più divertente e coinvolgente! comunque ne sono proprio felice.

  5. Sorairo il said:

    Lettura avvincente anche se c’è un poco di confusione.
    Razgut secondo me serve come elemento di disturbo e fonte di ulteriori di ulteriori domande. Non mi ricordo nulla di lui, ma dove può andare? Nel suo stato oltre le rivelazioni non può andare.
    Io ho un dubbio… ma il gavriel le da il potere permanente? Perché io ho il timore che i desideri siano “one shot”, cioè lo usi e ciao. Ok, ne ha un altro , però perché sprecarlo?
    Sulphurus avrà i suoi motivi, ma che nervoso quando l’ha scacciata! Ferita poi! Per poi creare, almeno in me, senso di colpa quando arriva kishmish e si intuisce che nulla di buono può essere accaduto alla famiglia acquisita di Karou. E povero kishmish, che ha fatto di male?
    Comunque certo che Karou non è umana! Come puoi sopravvivere a quelle ferite, a cui si aggiungono quelle di sulphurus, a non andare almeno in setticemia?
    Zuzana la apprezzo, ma i personaggi senza peli sulla lingua li prendo con la pinze e raramente li adoro.

    • librintavola il said:

      secondo me Razgut è più di un elemento di disturbo, è lì per qualche motivo specifico che scopriremo in seguito. io sono molto curiosa di conoscere la sua storia, di come e per quale motivo è stato scacciato.

      mi sa che sei l’unica a non venerare Zuzana 😀

  6. Pini Leonetti Di Vagno il said:

    Io adoro Zuzanaaaaa!
    Comunque, a parte ciò, mi sto facendo le tue stesse domande soprattutto quelle relative alla natura dei serafini!

  7. Tantissimi gli interrogativi, ma leggere le tue riflessioni riesce a far riorganizzare le idee anche se le risposte sono ancora lontane. La lettura si fa sempre più avvincente e mi piace tantissimo. Bravissima nel riepilogo e nelle attente considerazioni che hai condiviso con noi. Complimenti

  8. Erica Libri al caffe il said:

    Cosa e’? E’ una domanda tremenda che spaventa Karou….e’ legata sia alle chimere ma anche ai serafini credo..ma sono proprio curiosa di saperne di più. Zuzana e’ fortissima mentre Razgut mi mette i brividi!

Lascia un commento

*