La Lettrice

La Lettrice
di Traci Chee

Buongiorno Lettori,
giorno inconsueto per la sottoscritta per postare una recensione, ma dovete sapere che avevo molta premura di farlo perchè con questo libro completo i due obiettivi per la challenge La ruota delle Letture a cui partecipo e la cui prossima scadenza è proprio dietro l’angolo. Chi segue il gruppo sa bene i livelli di AnsiaLisa ai quali siamo soggette ahahahahah e se non conoscete AnsiaLisa cliccate qui per scoprire qualcosa in più su di lei!
Però adesso basta chiacchierare mettiamoci al lavoro!

la lettriceDescrizione
Sefia sa cosa significa dover sopravvivere. Dopo che il padre è stato brutalmente ucciso, è fuggita con la misteriosa zia Nin, che le ha insegnato a cacciare, seguire le impronte e rubare. Ma quando Nin viene rapita, Sefia rimane completamente sola. L’unico indizio che può aiutarla a ritrovare Nin è uno strano oggetto rettangolare che il padre ha gelosamente custodito fino al giorno della sua morte. Un manufatto mai visto prima, di cui nessuno le aveva mai parlato, perché nel mondo in cui è nata e cresciuta la lettura è un’attività proibita. Con l’aiuto di questo libro e di un ragazzo che nasconde oscuri segreti, Sefia cercherà di salvare la zia Nin e scoprire che cosa sia realmente accaduto il giorno in cui suo padre è stato ucciso. Con un meraviglioso alternarsi di storie di pirati, duelli di cappa e spada e assassini spietati, La lettrice è un’avventura raccontata in modo magistrale da uno straordinario nuovo talento.

Recensione
Questo romanzo era sul mio scaffale da diversi mesi, un po’ perchè troppo presa da altre letture e un po’ perchè quando i libri cominciano ad essere un filino impegnativi a me viene appunto l’ansia.
Dopo questa piccola premessa voglio raccontarvi una storia. C’era una volta una ragazzina di nome Sefia che viveva di piccoli furtarelli assieme alla zia Nin. Un giorno una donna ed un Assassino gliela portarono via. Sefia con coraggio e intraprendenza si mise sulle loro tracce incontrando sul suo cammino un Arciere, un Capitano ed una intera ciurma di pirati.
Ma Sefia ha un dono, lei vede il passato e qualche volta anche il futuro ma ciò che ha di ancor più prezioso è un libro che nasconde in se tanta magia. Quel libro è la chiave di tutto, quel libro racconta la vita e Sefia è decisa a scoprire ogni segreto che esso racchiude.

Il fascino emanato dalla trama di questo romanzo è indubbio, infatti ero molto curiosa di sapere in che modo si sarebbe dipanata l’intera storia e in che modo la Chee avrebbe dato vita ad un racconto che si prospettava ricco di particolari.pirate10

Nelle prime pagine del libro troviamo, come spesso capita per romanzi di questo tipo, una carta geografica per potersi orientare durante il viaggio di Sefia ed Arciere cosa che mi aveva inizialmente fatto ben sperare.
Purtroppo i primi capitoli si trascinano lenti e devo dire che ho faticato non poco ad andare avanti poichè in realtà le storie raccontate sono ben tre e star dietro a presumibili salti temporali è stato davvero difficile.
Ben oltre la metà del romanzo le cose per fortuna diventano molto più interessanti e la scrittura acquista velocità sia nei dialoghi che nelle vicende narrate infatti le tre storie finalmente cominciano ad intrecciarsi tra loro facendo capire al lettore dove la’autrice vuole realmente andare a parare.

Del romanzo mi è piaciuta la figura del capitano Reed, che a mio avviso è tra i personaggi meglio riusciti sia per caratterizzazione che per personalità. Inquietante e parecchio ambigua invece la donna che segue Sefia da lontano e che è coinvolta nel passato della ragazza in modi che verrano alla luce solo nel finale.

Quello che però non mi ha entusiasmata, lentezza iniziale a parte, è la presenza di troppi personaggi ma ammetto che questo è decisamente un mio problema, mi spiace ma io davvero quando comincio a leggere 20/30 nomi differenti mi viene l’acidità di stomaco.
A mio avviso poi moltissime pagine sono davvero inutili ai fini della narrazione rendendo in questo modo noiosa una lettura che dovrebbe invece essere concepita come estremamente avventurosa – non tutti sono Indiana jones ma tant’è!

Infine parliamo del fin… no non va bene, infine parliamo della conclusione che non c’è. Insomma potremmo farcela anche andare bene non fosse che questo libro è il primo di una trilogia e mannaggia a me che l’ho iniziato!
Ecco diciamo che forse la Chee aveva troppa carne al fuoco e avrebbe dovuto impegnarsi un po’ di più nella cottura.

Quindi libro riuscito solo per metà (la seconda intendo) che al momento non so se continuerò; richiedetemelo tra un annetto.

Alla prossima
Chicca

ahhhhhhhhhh quasi dimenticavo cara Traci Chee quello che hai cercato di fare tu ci ha già pensato qualcun’altro a farlo molto prima di te e molto meglio. Michael Ende ti dice nulla?

11 commenti su “La Lettrice

  1. Stefania il said:

    Scimmiottare Ende è sacrilegio! Ci sarà un motivo se tendenzialmente giro ampia da titoli con “libri, librai, lettori, ecc..”
    Baci dalla Bacci

    • librintavola il said:

      ahahahahah ma daiiiiiiiiii tu la odi la Newton io invece no! Ci sono molti titoli che mettono fuori che invece meritano. bisogna solo saper differenziare!!!
      baci

  2. Ciao Chicca, ho comprato questo libro per la biblioteca soprattutto per il titolo (libri, lettrici, librerie …non resisto), ma gli utenti che lo hanno preso in prestito hanno confermato quello che scrivi nella recensione.
    Peccato!
    Un saluto da Lea

    • librintavola il said:

      oh sai Lea mi era venuto il dubbio che fossi io quella strana perchè in rete ho trovato tantissime recensioni positive. Ora io non dico che sia pessimo ma nemmeno la meraviglia di cui ho sentito. Ho letto altri libri di questo genere ma questo qui ho fatto davvero fatica.

      Buona dmenica

  3. MMM… bene ma non benissimo… Cioè, non va bene, se tu pubblichi la recensione sabato e la scadenza è dopo tre giorni i livelli di ansia restano troppo bassi!!! 😀
    Scherzi a parte, bella recensione; avevo visto l’ebook in offerta a 0,99 (non so se è ancora così) e non sapevo se prenderlo o meno, ma adesso sono decisamente orientata verso il no. Da quello che ho visto sono anche un bel po’ di pagine, e se bisogna leggere più di metà prima di trovare la storia coinvolgente… beh, direi che io passo.

    • librintavola il said:

      E’ esattamente così mia cara. Un mucchio di pagine per arrivare alla parte interessante. Le premesse per un buon libro ci sono tutte ma come dicevo temo non siano state sfruttate appieno. Però se vuoi leggerlo io il libro te lo mando con piacere 😀

  4. Mmmm…bene ma non benissimo…. cioè, se tu pubblichi la recensione il sabato e la scadenza è dopo tre giorni, i livelli di ansia sono troppo bassi… e non va bene!!! 😀 😀
    Scherzi a parte, bella recensione; avevo visto l’ebook in offerta a 0,99 (non so se è ancora così) ed ero indecisa se prenderlo o meno, ma adesso sono decisamente orientata verso il no. Tra l’altro, se non sbaglio, il romanzo è anche lunghetto e se devo leggere oltre metà del libro per trovare una storia coinvolgente, io passo.

Lascia un commento


*