La pietà dell’acqua

Prima di parlarvi de La pietà dell’acqua vorrei spendere due parole sull’autore. Antonio Fusco è un funzionario della polizia di stato, napoletano di origine, con una laurea in Giurisprudenza e in Scienze delle Pubbliche amministrazioni, nonchè un master in criminologia forense. Ha girato la nostra penisola per lavoro e si è trasferito in Toscana con la sua famiglia. I suoi libri sono ambientati proprio in quella che a mio parere è la regione italiana più bella la Toscana appunto.
La pietà dell’acqua è il suo secondo romanzo e sono veramente felice di averlo letto!

La pietà dell’acqua
di Antonio Fusco

LaPietaDellAcqua_AntonioFuscoDescrizione
È un ferragosto rovente e sulle colline toscane ai confini di Valdenza viene trovato il corpo di un uomo, ucciso con una revolverata alla nuca, sotto quello che in paese tutti chiamano “il castagno dell’impiccato”. Non un omicidio qualunque, ma una vera e propria esecuzione, come risulta subito evidente all’occhio esperto del commissario Casabona, costretto a rientrare in tutta fretta dalle ferie, dopo un’accesa discussione con la moglie. Casabona non fa in tempo a dare inizio alle indagini, però, che il caso gli viene sottratto dalla direzione antimafia. Strano, molto strano. Come l’atmosfera di quei luoghi: dopo lo svuotamento della diga costruita nel dopoguerra, dalle acque del lago è riemerso il vecchio borgo fantasma di Torre Ghibellina, con le sue casupole di pietra, l’antico campanile e il piccolo cimitero. E fra le centinaia di turisti accorsi per l’evento, Casabona si imbatte in Monique, un’affascinante e indomita giornalista francese. O almeno, questo è ciò che dice di essere. Perché in realtà la donna sta indagando su un misterioso dossier che denuncia una strage nazista avvenuta proprio nel paesino sommerso. Un dossier scottante, passato di mano in mano come una sentenza di morte, portandosi dietro un’inspiegabile catena di omicidi. E tra una fuga a Parigi e un precipitoso rientro sui colli, Casabona sarà chiamato a scoprire che cosa nascondono da decenni le acque torbide del lago di Bali. Qual è il prezzo della verità? E può la giustizia aiutare a dimenticare?

Recensione
Questo 2015 è stato per me un continuo innamorarmi di autori italiani come mai prima d’ora mi era capitato, Antonio Fusco è solo l’ultimo, per ora, della lunga scia positiva di scrittori di notevole talento che ho incontrato sulla mia strada di lettrice.

La pietà dell’acqua è uno di quei noir eleganti, pacati e con un eccellente intreccio narrativo che mi fanno impazzire. Il commissario Casabona, con il quale identifico lo stesso Fusco, è un uomo retto ed umano con una mente brillante ed un carattere molto nelle mie corde, i suoi collaboratori sono delle ottime spalle e orbitano attorno a lui in perfetto sincrono.
In questo secondo romanzo a lui dedicato, Casabona si trova a dover cercare un assassino in qualche modo legato ad una strage avvenuta nel periodo della seconda guerra modiale a Torre Ghibellina per mano di un gruppo di nazisti capeggiati da un giovane tedesco mai formalmente incriminato per l’uccisione di una intera famiglia.
Sulla strada di Casabona compare Monique Barnard, un’affascinante poliziotta francese con la quale condividerà informazioni che lo aiuteranno nella risoluzione del caso.
Di indizi per trovare il colpevole ce ne sono tanti, col senno di poi è più facile collegare i fili lasciati in bella vista, ma prima di leggere la verità non avevo grossi sospetti.

La scrittura è fluida e garbata, l’ambientazione piacevole e i personaggi ben descritti, un giallo appassionante in cui l’autore mostra la sua esperienza in campo investigativo facendo combaciare perfettamente tutte le tessere del puzzle in un finale in cui ci si immedesima empaticamente in questo uomo per bene che cerca di fare la cosa giusta.

Come avrete capito pollici su per Antonio Fusco e adesso non mi resta che procurarmi anche il primo volume con protagonista Tommaso Casabona.

Buona lettura
Chicca

Precedente IL MIO PRIMO AMORE BOOK TAG Successivo La vetrina degli scrittori 7

Lascia un commento

*