Paper Prince. The Royals #2

Paper Prince. The Royals #2
di Erin Watt

Cari Lettori,
giusto qualche giorno fa ho postato la recensione del primo libro della serie The Royals e come sapete non è che mi abbia fatta impazzire, però visto il modo in cui finiva (NO SPOILER TRANQUILLI) non potevo di certo interromperne la lettura, così stamattina vi parlerò del capitolo number 2.
Pronti?
Descrizione
Ella non sa dire se la sua vita fosse migliore o peggiore prima che Callum Royal la trovasse. Ma una cosa è certa: da quando è piombata in casa Royal come un tornado, per lei è cambiato tutto. Scuola privata, feste e vestiti costosi. Con la sua grinta e la sua schiettezza, è riuscita persino a vincere l’ostilità dei fratelli Royal, a conquistare il loro rispetto e il loro cuore – in particolare quello di Reed. Il più imperscrutabile dei cinque. Bello, ricco e popolare, Reed ha tutto. Le ragazze fanno la fila per uscire con lui e i ragazzi lo rispettano. Eppure, nulla e nessuno sembra importargli. Perché i Royal sono così: non sono facili ai sentimenti, piuttosto li seppelliscono, fingendo che niente li sfiori. Con Ella, però, per la prima volta dopo la morte della madre, Reed ha permesso a se stesso di lasciarsi andare alle emozioni. Ma il suo mondo crolla quando, dopo una discussione, Ella scompare. Con il cuore a pezzi, e senza lasciare traccia. D’altronde è abituata a scappare e rifarsi una vita ripartendo ogni volta da zero. Tutti incolpano Reed per quella fuga, i suoi fratelli lo odiano e, se possibile, lui odia se stesso ancora di più. Ed è disposto a fare qualsiasi cosa pur di ritrovarla. Ma, se anche ci riuscisse, sarebbe in grado di riconquistare il suo cuore?

Recensione
Sempre forte, sempre tenace, Ella Harper torna a far parte della vita dei fratelli Royal. E’ arrabbiata e sfiduciata, ma ormai si è fatta strada nel cuore di quei 5 ragazzi lasciati allo sbando da una madre che ha preferito la morte alla vita e da un padre poco presente, quello stesso padre che fa di tutto per tenere ancorata a loro la nostra protagonista.

In questo secondo volume la narrazione è affidata non solo ad Ella ma anche a Reed il secondogenito di casa, che ci racconta come sono andate davvero le cose nel momento clou che chiude Paper Princess.
Scopriamo così segreti tenuti nascosti e iniziamo a comprendere tante cose che prima erano poco chiare.

Molto il linea con il suo predecessore, Paper Prince è però a mio parere più carino e meglio narrato rispetto al capostipite della serie forse perchè i caratteri eccessivi degli stessi Royals sembrano essere smussati proprio grazie alla presenza di Ella nelle loro vite.
Non si respira più quell’aria di distruzione e i cattivi ragazzi, in primo luogo Reed ed Easton, sembra stiano cercando di migliorare le loro esistenze.

Il romanzo è sicuramente simile a tanti altri letti prima, ho trovato ad esempio alcuni punti in comune tra Reed Royal e Travis Maddox (autrice Jamie McGuire) sopratutto per quanto riguarda la parte dei combattimenti clandestini e il modo di porsi verso chi li circonda.
Ancora una volta ho preferito il simpatico Easton tra tutti e ne ho apprezzato soprattutto le battutine irriverenti.

Il mio giudizio per ora resta invariato, una serie senza infamia e senza lode che come spesso accade ha il pregio di lasciarsi leggere in un attimo. Anche stavolta però il finale lasciato aperto invoglia a continuarne la lettura, cosa che sicuramente farò nelle prossime settimane.

E adesso buona giornata a tutti voi
Chicca

Precedente Nel profondo della foresta Successivo GDL - Shatter me - Cap. 31-35

8 thoughts on “Paper Prince. The Royals #2

  1. A me questo secondo libro mi è piaciuto più del primo perchè abbiamo una visione più ampia grazie al pov di Easton.
    Nel libro della McGaury ho adorato Travis e detestato Ally mentre qui Ella mi piace molto quindi per me questo libro è promosso.
    Spero che ti convincerà il finale della loro storia.
    Si legge in fretta e lascia sempre con la voglia di proseguire

    • librintavola il said:

      Susy a questo punto sono molto curiosa di sapere come finirà ma temo che prima di riuscire a leggere il prossimo volume della serie mi ci vorrà un po’ di tempo 😀

  2. Io questa serie non sono ancora riuscita ad iniziarla… all’inizio ero davvero curiosa e avevo deciso di leggerla, ma sinceramente più passa il tempo e meno mi sento ispirata (anche se all’inizio ero davvero decisa a leggerla!) e dalla tua recensione direi che non mi perdo un granché… certo, magari se mi capita l’occasione gli darò una lettura, anche perché di letture veloci e scorrevoli ogni tanto ce n’è proprio il bisogno, ma non credo che me l’andrò a cercare.

    • librintavola il said:

      io credo dipenda dal doppio punto di vista rende la storia più coinvolgente. sentire entrambe le parti ti apre gli occhi su tante cose

Lascia un commento

*