Crea sito

Quando nessuno ascolta

Quando nessuno ascolta
di C.K. Harp

Non ho altro modo di inaugurare questo post se non ringraziando la mia amica Dolci del blog Le mie ossessioni librose che mi ha spronata a leggere CK Harp ed in particolare questo suo romanzo che si è rivelato tra i più belli letti quest’anno.
Per me è stata una scoperta, per tanti motivi, primo fra tutti l’aver affrontato il genere m/m sul quale nutrivo alcune perplessità, dovute principalmente al fatto che non lo ritenevo una tipologia di romanzo adatta a me. E invece mi sono dovuta ricredere. Grazie ancora Dolci!

Descrizione
Ci sono amori che il destino si diverte a dividere, ricongiungere e dividere ancora, come se dovessero dimostrare qualcosa, come se dovessero provare al mondo di essere davvero forti per poter esistere. Ne sa qualcosa Roger Wallace che, reduce dal dolore più grande della sua vita, non è riuscito ancora a dimenticare il suo vecchio amico Waylon nonostante siano trascorsi dodici anni dal loro addio. Amico è una parola che ha ostentato per anni, e con tutti, ma non la stessa che grida il cuore ogni volta che il pensiero torna a riaffacciarsi sulla loro relazione distrutta. Distrutta dal destino, dalle persone, dagli eventi…
Del resto Waylon Mars è un cantante country ormai sulla cresta dell’onda, circondato da fan adoranti e pronto a far furore a Nashville… Eppure è stato a lui che Roger ha pensato un attimo prima che la sua intera vita andasse in pezzi.
E se il suo non fosse un sentimento a senso unico? E se Waylon nascondesse una storia molto più complessa di quella che gli ha sempre raccontato?
Ogni capitolo della vita ha una propria canzone, ogni salto del cuore una nota da ricordare, e forse non è sempre necessario capire tutto per poter amare.

Recensione
Posso iniziare una recensione scrivendo WOW? No perchè appena arrivata alla parola fine questo è stato il primo vocabolo che ho pronunciato!
Sono felice, affascinata e innamorata di una storia che mi ha commossa per la sua dolcezza. L’amore tra Way e Rodge è meraviglioso, puro e forte, ed è stato molto doloroso leggere delle loro vite, perchè entrambi hanno sofferto tanto, a causa di eventi non dipendenti dalla loro volontà.
Quando nessuno ascolta non è solo un romanzo che parla di amore, ma anche di famiglia, di rapporti solidi e bullismo, il tutto narrato con estrema cura e attenzione, dote che apprezzo sempre in un autore e C.K. Harp ha fatto un lavoro egregio nel creare questi due protagonisti che hanno rapito il mio cuore.

Il romanzo oltre ad essere delicato ed emozionante è scritto nel modo che preferisco, a pov alternati, in questo caso intrecciando perfettamente il presente con il passato, infatti conosciamo Waylon e Roger non solo da adulti ma anche da ragazzi quando si sono resi conto che i loro sentimenti erano così forti che stare lontani era impensabile.

«Non me lo ha chiesto nessuno, Mars!» urlò, afferrandomi il colletto della camicia e stringendo la
stoffa nel pugno. Adesso eravamo davvero a un alito di vento l’uno dall’altro, eppure non avevo paura che mi colpisse. Al contrario, il mio cuore batteva per ben altri motivi. «Non me lo ha chiesto nessuno»
ripeté, ma questa volta abbassò la voce, mentre i suoi occhi si concentravano sulle mie labbra, un fascio provvidenziale di luna riflesso nei suoi occhi.
Poi mi baciò.

Il libro vola, non ci sono attimi di noia, i personaggi sono tutti all’altezza della situazione, un particolare appunto su Jimmy migliore amico di Roger, una presenza a tratti silenziosa ma che sostiene in tutto e per tutto questo uomo grande e grosso che ha vissuto l’inferno.
Molti sono i passaggi che mi hanno emozionata, soprattutto nella fase giovanile della storia tra Way e Rodge, quando le difficoltà oggettive sembravano insormontabili.
Non voglio dilungarmi oltre, altrimenti per darvi una precisa idea del romanzo dovrei entrare troppo dentro la storia e non mi piace spoilerare. Quindi se anche un po’ vi ho incuriositi con questa mia recensione, correte a leggere questo romanzo, perchè sono certa conquisterà anche voi.

Chicca

12 Risposte a “Quando nessuno ascolta”

  1. Chiccaaaaaaaa! Anche io credevo di avere dei “limiti”,ed invece è proprio vero che l’Amore è Amore. Punto. E poi questa è una storia d’amore sì dolce e tenera,ma anche passionale e travolgente! C’è tutto,tutto quello che ami in un romanzo

    1. Ludo! come ti capisco, infatti dopo aver letto le tue parole ho trovato la spinta giusta per cominciarlo. che dire ? non vedo l’ora di leggere altro di questa autrice.

  2. Leggo adesso, e non solo la recensione (splendida) ma anche i commenti… che dire: grazie. Grazie per aver amato i miei ragazzi, grazie per avermi dato una possibilità, grazie per averne parlato. Un abbraccio, C.K.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.