Questa volta leggo #48 – My Hero Academia

Questa volta leggo #48 – My Hero Academia

Cari Lettori,
bentrovati con un nuovo appuntamento con la rubrica mensile Questa volta Leggo. Come ormai saprete ogni mese scegliamo una parola chiave che sarà il cardine della nostra lettura e per APRILE abbiamo deciso di optare per la parola:

  • SCARPA

Vi lascio il banner creato dalla nostra bravissima Dolci, con tutte le partecipanti e subito dopo la mia recensione!
Buona lettura

My Hero Academia #1
di Kohei Horikoshi
Descrizione
La maggior parte degli esseri umani possiede un potere denominato Quirk. Non necessariamente viene usato a vantaggio della giustizia… Ma per fortuna, come esiste il male inevitabile, ci siamo anche noi… gli Heroes! Mh? Chi sono io? Ah ah ah ah ah! Avanti, si parte, ragazzo! Apriti la strada verso il tuo personalissimo sogno! Plus ultra!

Recensione
Erano mesi che mia figlia mi parlava di questa serie a fumetti, che ha sia letto che visto nella trasposizione tv e vuoi perchè questo mese è stato tremendo a livello di impegni, vuoi perchè ormai ero assuefatta dalle sue lodi ho deciso di leggere il primo volume per poter partecipare alla rubrica del QVL.

Come avrete letto nella sinossi ci troviamo in un epoca in cui le persone nascono con un potere denominato Quirk, ma da grandi poteri derivano grandi responsabilità e se qualcuno lo usa per fare del male inevitabilmente ci sono quelli che lo usano per combatterlo.
In questo scenario, di personaggi davvero variopinti spicca su tutti Izuku Midoriya, un ragazzino che in realtà il quirk non sembra averlo ma la cui dedizione e testardaggine colpiscono uno dei più grandi hero di sempre All Might.
Inizia così la sua avventura nella famosa scuola che forma i futuri supereroi con accanto compagni di ogni foggia e stranezza.

Un primo volume molto carino, si lo so ero davvero scettica, ma che è riuscito anche a strapparmi qualche risata. Narrato in stile giapponese con le pagine alla rovescia è una lettura veloce e spensierata che alterna momenti davvero esilaranti ad altri più seri.
I personaggi che compaiono in questo primo volume sono già di per se molti e per questo motivo la caratterizzazione non è approfondita e sono di certo destinati ad aumentare in maniera esponenziale e il presagio di mille avventure è davvero dietro l’angolo.

Sicuramente sono fuori target per questo genere di fumetti perchè purtroppo alcune vignette sono a mio parere davvero troppo piccole e fastidose alla vista. Eh che ci volete fare la vecchiaia incombe!
Però mi ha fatto davvero piacere accostarmi, per una volta, ad un libro consigliato da mia figlia.

E voi la conoscete questa serie?

Chicca

5 Risposte a “Questa volta leggo #48 – My Hero Academia”

  1. Non conosco questo fumetto, ma bisogna riconoscere che alcune volte sottovalutiamo i fumetti. Ho scoperto che ce ne sono alcuni davvero molto interessanti.

  2. Non lo conoscevo e mi attira. Il problema è che i fumetti vanno letti in cartaceo altrimenti in digitale perdono secondo me, uguale: altro modo per svenarmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.