Review Party – La bugia di mezzanotte

Review Party – La bugia di mezzanotte

Carissimi Lettori,
buon sabato a tutti voi e bentrovati con una nuova recensione. Oggi vi parlerò di un libro che sarà disponibile negli store online e nelle librerie solo dal 30 novembre e mi sento una privilegiata ad essere riuscita a leggerlo in anteprima. ringrazio la CE Mondadori per la copia digitale e Franci del blog Coffee and Books per l’organizzazione.

grafica a cura di Paranormal Booklover

Nel banner, come potete vedere, ci sono i blog partecipanti così da poter passare a trovarli leggere cosa anche loro pensano di questo romanzo.

Autrice: Marie Rutkoski
Titolo: La bugia di mezzanotte
Serie: Forgotten Gods #1
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 30 novembre 2021
Pagine: 576

Trama
Nel mondo in cui vive Nirrim il crimine dilaga, nonostante la durezza con cui viene punito, e i piaceri non esistono. O meglio, sono riservati all’Alta Stirpe. Per le persone di basso rango, gli abitanti del Rione, come Nirrim, la vita è solo cupezza e castigo, è vietato anche soltanto assaggiare dolci o indossare abiti colorati. Due sono le scelte possibili: seguire le regole oppure pagare pegno e sopportare le conseguenze. E così Nirrim ha imparato presto a tenere la testa china, e a nascondere il pericoloso segreto che custodisce. Fino al giorno in cui non incontra Sid, che giunge da lontano, le racconta che l’Alta Stirpe possiede una magia, e la sprona a conquistare quello stesso potere per sé. Ma per farlo, Nirrim deve abbandonare la sua vecchia vita e riporre tutta la sua fiducia in una persona sconosciuta che sembra chiedere, più di tutto, di non darle fiducia. Un fantasy epico e romantico assieme che ci mostra come liberarci dalle bugie che ci raccontano gli altri, e da quelle che raccontiamo a noi stessi.

Recensione
Vorrei cominciare la mia recensione con una piccola premessa. Le mie carissime amiche Dolci e Chiara (se cliccate trovate anche le loro recensioni) mi hanno parlato in lungo e largo di questa autrice spingendomi a leggere qualcosa di suo. Purtroppo fino ad oggi non mi era ancora riuscito per motivi di tempo – poco – ma trascinata dal loro entusiasmo ho chiesto di partecipare a questo evento.

Il primissimo approccio con Marie Rutkoski è stato per me un po’ difficile perchè ho poca sopportazione verso le storie molto lente. La prima parte del romanzo infatti è proprio così strutturata e mostra ampiamente la vita della protagonista Nirrim e del luogo in cui vive. Lei è una ragazza orfana che spinta dalla donna che l’ha portata in casa sua dall’orfanotrofio, si trova a falsificare i passaporti della sua gente sperando per loro in una vita migliore.
L’incontro con Sid le cambierà per sempre la vita in modi che nemmeno nei suoi sogni poteva immaginare.

Come avrete notato sono stata piuttosto scarna con le informaizoni relative alla storia vera e propria, ma ciò è assolutamente voluto perchè questo romanzo è stata una vera scoperta e come tale dovete gustarvela anche voi.
Il romanzo è molto ricco di descrizioni, fantasia e un pizzico di magia che si incastra alla perfezione nella storia. Quello che maggiormente mi ha colpita è stato il modo in cui l’autrice ha non solo creato il mondo in cui è ambientato il romanzo ma soprattutto la crescita dei personaggi, Nirrim in primis.
La sua evoluzione è significativa ed esponenziale, ingenua e poco fiduciosa in se stessa, tira fuori coraggio e forza che la portano a compiere scelte difficili che devo dire soprattutto nel finale mi hanno lasciata a bocca aperta nonostante avessi intuito dove Marie R. volesse andare a parare.

Il personaggio che però ho preferito in assoluto è Sid, credo infatti che nel creare la sua figura, l’autrice ci abbia messo un impegno incredibile con risultati ottimi. La spavalderia e la sfrontatezza sono il marchio distintivo di Sid, ma il modo in cui viene fuori il suo lato più fragile è qualcosa di splendido.
Il finale come dicevo è un vero colpo al cuore del lettore non sono per come termina ma anche per le implicazioni di ciò che potrebbe succedere a Nirrim, a Sid e agli abitanti del Rione.
e adesso mettiamoci comodi e aspettiamo.

Chicca

6 Risposte a “Review Party – La bugia di mezzanotte”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.