Segnalazione – Malanotte

Malanotte. Lettera aperta a una cara catastrofe

Chi bazzica il web e prova anche un solo un piccolissimo sentimento di affetto nei confronti dei libri conoscerà di certo uno dei blogger più in gamba in circolazione, Mr Ink, che con le sue fantastiche recensioni riesce a conquistare tutti.
Ormai seguo da molti anni Diario di una dipendenza e va da se che appena Michele ci ha raccontato che finalmente la sua creatura di carta avrebbe visto la luce … ehm la pubblicazione, la gioia è stata grandissima, così oggi, in attesa di leggerlo, vi lascio un po’ di notizie sul suo romanzo.

Malanotte. Lettera aperta a una cara catastrofe
Autore Michele Del Vecchio
Editore Bookabook
Prezzo € 16,00
335 pagine
In libreria e online dal 7 novembre 2019

La trama
Cronometro alla mano per lavarsi i denti, i lacci delle Converse a fare pendant con gli stati d’animo e le corde del bucato su cui sventolano i capolavori di Beethoven. Milo Jenkins, 16 anni, è un virtuoso del pianoforte, ha mille nevrosi e il fantasma di un pesce farfalla per migliore amico. I lunghi silenzi e un candore senza età hanno reso sicura la diagnosi: è autistico. Un ragazzo speciale, lo definirebbe qualcuno. Se vivi nella cupa Eureka, però, non ci sono parole gentili per un orfano di madre con gli occhiali a fondo di bottiglia e gli incisivi a zappa.
La svolta sperata ha le occhiaie viola di Iris, bella come un film di Tim Burton. Sulla tela della loro adolescenza, uno schizzo rosso sangue. Sotto una coltre di foglie secche, cadaveri innocenti. Corre, Milo. Ma verso Iris o lontano da lei?
Truce e dolce, Malanotte. Lettera aperta a una cara catastrofe è una fiaba splatter dove i baci hanno un retrogusto segreto e tra sogno e delirio, amore e morte non c’è grado di separazione.
L’autore

MICHELE DEL VECCHIO nasce a Palermo nel 1994. Trascorre l’infanzia su un’isola, le estati all’ombra del Vesuvio, e presto si trasferisce nella “regione che non esiste”. Vive fra Termoli e Pescara con un gatto tigrato come unica costante e una laurea in Filologia moderna. Autore del blog Diario di una dipendenza, vorrebbe fare delle parole una professione. Malanotte. Lettera aperta a una cara catastrofe è il suo romanzo d’esordio.

E allora cosa ne dite. Ho stuzzicato la vostra fantasia?
Io credo proprio di si!

A presto
Chicca

Precedente Questo amore sarà un disastro Successivo La Fuga Presentazione e intervista

4 commenti su “Segnalazione – Malanotte

Lascia un commento