Crea sito

Sesso, Hawaii e cliché

Sesso, Hawaii e cliché

Cari Lettori buongiorno,
io lo so che voi siete al mare ma oggi voglio parlarvi di un romanzo che il mare ce lo mostra ugualmente visto che è ambientato in parte alle Hawaii.
Per la copia digitale del romanzo ringrazio la Ce Ode Edizioni. Se poi siete curiosi vi ricordo che QUI trovate anche un breve ed esilarante estratto del romanzo.

Titolo: Sesso, Hawaii e cliché
Autore: Barbara Parodi
Editore: ode edizioni
Prefazione a cura di Livia Sarti
Genere: chick-lit
Prezzo ebook: € 2.99
Prezzo cartaceo: € 12.99
Data pubblicazione: 30 luglio
Romanzo Autoconclusivo
Sinossi
Se esistesse un incipit adatto a questa storia, parafrasandone uno famoso, sarebbe il seguente:
È una verità universalmente riconosciuta che se nella casella della posta trovi una busta quadrata in carta spessa e di colore avorio qualcuno che ti conosce ti vuole male.
Tutto ha avuto inizio con quella dannata lettera, ma diamine! Se tornassi indietro l’aprirei ancora cento volte.

Recensione
Leggere la sinossi di questo romanzo non ti prepara assolutamente a scoprire cosa si nasconde dietro la storia. Non sarò di certo io a svelarne i particolari ma un po’ di cosette posso dirvele. La protagonista è una donna di nome Mina che viene invitata al matrimonio della sua migliore amica che si terrà alle Hawaii. Location fantastica, amicizia meravigliosa che dura dai tempi della scuola e un fato che ci mette il suo zampino, perchè sono tante le cose che succedono.

Ho una cosa importante da dire, ho letto questo romanzo subito dopo un’altro che mi aveva delusa e fatta inorridire per i tantissimi errori presenti. Avevo paura, visto che per me questo era il primo approccio con un romanzo della ODE , che potesse capitare qualcosa di simile e invece un vero applauso va a chi ha seguito il lavoro della Parodi perchè ho trovato un editing perfetto e davvero curato. Credetemi non è cosa da poco al giorno d’oggi e per questo hanno tutta la mia stima.

Ma veniamo al romanzo vero e proprio. Mina è una protagonista meravigliosa, racchiude in se una forza enorme ma anche una fragilità che lei cerca di superare nel migliore dei modi. Mina è arguta, divertente, un peperino sempre con la battuta pronta, ho trovato il suo personaggio davvero ben fatto che ha saputo conquistarmi fin da subito.
Accanto a lei Sara, amica da tempi lontani che apparentemente perfetta nasconde invece un segreto che verrà svelato nel corso della lettura. A mio parere il suo personaggio meritava qualche approfondimento maggiore perchè la sua storia familiare l’ha in qualche modo repressa a un suo punto di vista sarebbe stato perfetto.
Per quanto riguarda gli uomini del libro hanno un ruolo che definirei marginale, ma che detto tra noi ho apprezzato poichè la vera protagonista è una donna alla prese con la sua crescita personale ed è giusto che l’autrice abbia voluto dare più risalto alla parte femminile del romanzo.

Si ride molto ma si riflette altrettanto durante la lettura. L’impronta frivola c’è ma credetemi c’è anche molto su cui pensare, perchè nonostante la leggerenza che accompagna il titolo la morale va capita e condivisa.

Alla prossima
Chicca

2 Risposte a “Sesso, Hawaii e cliché”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.