Io sono il tenebroso

Io sono il tenebroso

Io sono il tenebroso
Io sono il tenebroso

di Fred Vargas

Descrizione
Arrivato alla settecentesima pagina della sua biografia di Bismark, Louis Kehlweiler, detto il Tedesco, ex investigatore del ministero degli Interni francese, si ritrova a indagare sull’ennesimo crimine. Un serial killer uccide brutalmente donne sole in giro per Parigi e il presunto colpevole non è che un povero di spirito, confuso e apparentemente inoffensivo. Ma i fatti, a ben guardare, non hanno mai una faccia sola. Meglio così: perché dove le cose non sono semplici come sembrano, tutto sommato, ci si sente a casa. Il romanzo gioca a nascondino con il genere poliziesco, i suoi codici, i suoi stereotipi e produce, in questo modo, un insospettabile effetto di realtà.

Recensione
Molte sono state letture che hanno animato queste grigie giornate di luglio, in due settimane sono riuscita a leggere ben 6 libri, di cui due in contemporanea.
Io sono il tenebroso è uno di questi. E’ arrivato tra le mie mani mediante un prestito, e ho cominciato a leggerlo per occupare il tempo durante la pausa pranzo lavorativa.

Ambientato in Francia, il romanzo racconta dell’indagine investigativa che il Tedesco, Luis Kehlweiler ha condotto per scagionare dalle accuse di omicidio il “bambolotto” della sua conoscenza Marthe.
Nel giro di qualche tempo alcune donne vengono brutalmente assassinate nei loro appartamenti; sulle scene dei crimini sono state recapitate delle piante e testimoni parlano di un tipo sospetto che si aggirava nei dintorni prima dei delitti.
Luis, su richiesta di Marthe mette al sicuro Clement, il presunto assassino e con l’aiuto dei suoi amici comincia una minuziosa ricerca per scoprire il vero colpevole di queste efferati omicidi.
Molte sono le incongruenze nelle indagini che fanno ben presto capire a Luis che effettivamente qualcosa di più complesso si nasconde dietro le aggressioni a queste donne.
Scavando nel passato di Clement e rintracciando vecchie conoscenze, Kehlweiler in breve riuscirà ad intrecciare i fili che compongono la complessa tela dell’indagine.

Contrariamente a quel che si può pensare Fred Vargas è una donna, che ha adottato questo pseudonimo in onore di sua sorella, la pittrice Jo Vargas. Ha scritto moltissimi libri e Io sono il tenebroso fa parte della serie dedicata agli evangelisti -Luca, Matteo e Marco, ovvero tre personaggi ricorrenti nei suoi lavori che in questo romanzo aiutano Luis nelle indagini.

La scrittura è essenziale, le indagini, svolte con minuzia di particolari, rendono la storia scorrevole e precisa, il Tedesco non è un personaggio che ispira grande simpatia così come i tre evangelisti che ho trovato, se mi passate il vocabolo, un po’ sfigatelli.
Ho capito chiaramente chi fosse il colpevole a poco più di metà libro e questa scoperta ha reso la lettura meno piacevole di quello che speravo.
Le atmosfere a mio parere eccessivamemnte cupe e il finale un troppo semplicistico non migliorano la qualità del romanzo.
Devo essere sincera, come giallo non mi ha particolarmente entusiasmata e non mi sento di consigliarne la lettura soprattutto a chi come me è appassionato di questo genere narrativo.

Precedente La misura della felicità Successivo The Raven Boys

Lascia un commento

*