Crea sito

La scuola degli ingredienti segreti

La scuola degli ingredienti segreti

La scuola degli ingredienti segreti
La scuola degli ingredienti segreti


di Erica Bauermeister

Descrizione
È lunedì, nel ristorante di Lillian è giorno di chiusura, e come ogni settimana si tengono le lezioni del corso di cucina. Circondata dagli allievi, Lillian muove delicatamente le mani, sta per aggiungere l’ultimo tocco, l’ingrediente segreto, e poi la torta sarà pronta. Nessuno meglio di Lillian conosce la magia degli ingredienti, nessuno meglio di lei sa che a volte basta una tazza di cioccolata per cambiare un po’ la vita. Era solo una bambina quando, grazie a una misteriosa ricetta donatale da Abuelita, la donna della bottega delle spezie, ha salvato sua madre. Sono passati anni da allora, anni in cui ha combattuto, ha sofferto, si è ribellata, a volte ha perso ogni certezza, tranne una: la fiducia nella magica alchimia del cibo. È per questo che il suo ristorante è un luogo speciale, dove si ritrovano ricordi perduti, si stringono promesse d’amore o nasce un’amicizia. Lo sanno bene gli allievi del corso di cucina, tutti alla ricerca dell’ingrediente segreto che ancora manca alla loro vita. Come Claire, giovane madre insicura, o Tom, che ha appena perso la moglie; Chloe, ragazza maldestra e vitale; Isabelle, che non ricorda nulla tranne le ricette. Per tutti loro Lillian ha la soluzione: sa che le tortillas restituiscono il gusto piccante dell’avventura, che una soffice glassa può far dimenticare un tradimento e che un ragù schiude le porte di un nuovo amore. Quello che non sa è la ricetta giusta per lei. Potrà trovarla solo se accetterà di mettersi alla prova, almeno una volta.

Recensione
Prima di scrivere questa recensione, sono andata a vedere sul web cosa ne pensassero i lettori di questo libro. Mi ha stupita molto che gran parte di loro abbia dato un giudizio appena sufficiente e alcune volte addirittura negativo ad un libro che invece a me è piaciuto molto.
Lillian è una giovane donna che ama cucinare e sa che ogni ingrediente racchiunde un tesoro, un’esperienza gustativa ed emozionante legata ad un ricordo della propria vita, decide così di aprire le porte della sua cucina agli allievi più diversi e regalare loro un po’ della sua bravura ai fornelli, qualche segreto, ma soprattutto cerca di aiutarli a ritrovare loro stessi.
Ogni capitolo è dedicato ad uno dei novelli cuochi, ci racconta la sua storia e devo dire che alcuni di loro mi hanno toccato il cuore. Ian mi è stato fin da subito simpatico, così come ho provato una gran tenerezza per Isabelle e per Tom. Il libro, appena 212 pagine, scorre veloce e piacevole, mai noioso e sempre interessante.
Forse le ricette riportate non sono il massimo, ma io non sono una cuoca, mi diletto semplicemente, quindi se voglio imparare a cucinare di certo comprerei un libro di ricette anzichè un romanzo!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.