Ogni piccola bugia

Ogni piccola bugia
di Alice Feeney

Se a Novembre credevo di aver toccato il fondo con gli arretrati, Dicembre si è rivelato ben più arduo e riuscire a far combaciare tutto diventa ogni giorno più difficile.
Oggi infatti, con quasi 10 giorni di ritardo, riesco a parlarvi di un libro molto interessante che ho scoperto grazie alle buone recensioni lette in giro per il web.

Descrizione
Il mondo intorno a lei è fatto solo di suoni, rumori, voci. Ed è grazie a quelle voci frammentarie e confuse che Amber Reynolds capisce di aver avuto un incidente d’auto e di essere in una stanza di ospedale. In coma. Amber non ricorda nulla di quanto le è accaduto, e una domanda la perseguita da subito: com’è possibile? Io non guido quasi mai… Poi, tra quelle voci ne riconosce due, che diventeranno il suo unico contatto con l’esterno. Quelle di suo marito e di sua sorella. Ignari che Amber li possa sentire, i due discutono, litigano, rivelano dettagli e indizi. E lei si rende conto di non potersi fidare. Entrambi hanno qualcosa da nascondere. E, forse, non sono un’ancora di salvezza, bensì un pericolo vicino e insidioso. No, l’unico modo per scoprire cosa le è successo è ricostruire nella sua mente, passo dopo passo, gli eventi dell’ultima settimana, fino al momento dell’«incidente». Ma Amber ha paura. È impotente, in balia di chi le sta intorno. Come l’uomo che si accosta al suo letto la sera, quando gli altri sono andati via. E che le sussurra all’orecchio velate e inquietanti minacce… Amber deve svegliarsi, prima che sia troppo tardi. Perché anche lei ha un segreto da proteggere. Anche lei ha un piano da portare a termine.

Recensione
Amber è inchiodata in un letto d’ospedale, il suo corpo è lì immobile, ma la sua mente vaga. Sente voci di persone conosciute e sconosciute che le stanno intorno. Ha poche certezze che trasmette attraverso i ricordi di quello che è accaduto poco prima del suo incidente e pagine di diari scritti nel passato.
Qualcuno vuole farle del male, qualcuno gliene ha già fatto e lei deve riuscire a rincomporre tutto per non soccombere.

Prima la claustrofobia, poi l’impazienza, poi il vorticare di pensieri. Questi in ordine i sentimenti che ho provato leggendo Ogni piccola bugia. Attenzione sempre alta in un thriller non convenzionale con una protagonista che fin da subito mi è stata antipatica. Ma non solo lei.
Sua sorella, suo marito, il suo ex, tutti personaggi che proprio non mi sono andati giù per i loro atteggiamenti a volte caratterizzati all’eccesso ma con grande maestria, e proprio per questo ho apprezzato molto il romanzo, perchè nonostante il poco appeal che ho provato nei loro confronti, la lettura è stata spedita e ricca.

La particolarità di questo romanzo sta proprio nell’uso sapiente che l’autrice è riuscita a fare delle parole e della trama. Da metà lettura avevo un quadro ben preciso della situazione e devo dire che nel finale le mie doti di lettrice esperta si sono rivelate utili per capire dove la Feeney volesse andare a parare.

Un buon libro che consiglio sicuramente.

Alla prossima
Chicca

Precedente Libravvento - Giochino nr. 14 Successivo Libravvento - Giochino nr. 18

4 commenti su “Ogni piccola bugia

  1. Questo me l’ero completamente perso, ma credo che rimedierò presto! (O almeno mi segno il titolo, ci sono davvero troppi libri che vorrei leggere e il tempo è sempre meno!). Ammetto che quello che hai scritto sui personaggi mi ha fatto storcere un po’ il naso, ma il fatto che ti sia piaciuto comunque è rassicurante, perché sembra davvero una storia intrigante! 🙂

Lascia un commento

*