Crea sito

Questa volta Leggo #9 – Black Friars

Questa volta Leggo #9

Cari Lettori,
i mesi passano ma le rubriche restano ed anche Novembre porta con se il Questa volta Leggo, nato da un’idea de La Lettrice sulle nuvole assieme a Le mie ossessioni librose e La Libridinosa
Il tema del mese, scelto a seguito di un sondaggio è il ROMANZO STORICO. Non sono una lettrice accanita del genere, così dopo consulto con Dolci e Chiara mi sono decisa a leggere un romanzo che sapevo mi avrebbe conquistata,, ovvero il secondo volume della serie di Virginia De Winter Black Friars.
Prima di raccontarvi del perchè ho tanto amato questo libro vi lascio il calendario mensile.

Black Friars #2
L’ordine della chiave
di Virginia de Winter

Descrizione
Avventura, cappa e spada; una storia d’amore passionale e tempestosa; storie di spiriti e demoni, vicende di antiche famiglie regnanti, giovani principi e figli di re; atmosfere medievali, ancestrali e cupe. Ma anche storie vere, sotto il velo nero della narrazione. Uno scenario intriso di suggestioni che riecheggiano fra i vicoli di una città affollata di esseri pericolosi e irresistibili, per i quali l’autrice si è ispirata ai fatti e ai luoghi dell’Italia dai suoi albori al mondo contemporaneo. Una società inquietante, rischiarata dalla luce flebile delle candele, dove imperversano sette e confraternite che contaminano l’aria con il loro influsso malefico. Questo il mondo che Eloise Weiss si trovava ad affrontare ne L’ordine della spada: ma dov’è che tutto ha inizio? Axel Vandemberg, giovane erede al trono di Aldenor, non è altro che una matricola il cui sogno è diventare un giorno Duca dell’Ordine della Chiave, conquistando prestigio e rispetto. Ma la carica è ricoperta da Rafael Valance, sul quale all’improvviso ricadono i sospetti per l’omicidio della fidanzata Emelyn. Il primo assassinio di una lunga serie.

Recensione
Carrozze trainate da cavalli, lampade ad olio, rintocchi di campana, vespri, dame in abiti lunghi e uomini in mantello e spada, atmosfere cupe e scrittura ipnotica sono solo alcuni dei punti salienti di questo volume ricco e affascinante.
Prequel de L’ordine della spada , scopriamo ciò che davvero ha portato alla rottura tra ad Axel Vandemberg e Eloise Weiss due dei protagonisti più belli di cui io abbia mai letto, il tutto mentre nella Vecchia Capitale si susseguono morti “ispirate” a favole famose.

Ritroviamo molti personaggi conosciuti in precedenza, più giovani e meno esperti, ma ognuno di loro con una volontà di ferro e carattere da vendere. Ed io mi sono nuovamente persa in quei vicoli e in quelle taverne soffrendo e sperando che le cose non andassero come la mia mente e la mia conoscenza suggerivano.
Non voglio soffermarmi sulla storia, perchè il romanzo è talmente ricco che potrei incorrere in spoiler non richiesti, bensì sulla bravura dell’autrice nel descrivere sia luoghi che personaggi.
Tutto è perfetto, non ci sono sbavature e l’intreccio è finemente ricamato ma c’è tanto dolore nello scoprire la verità.
La De Winter è stata davvero crudele con il principe Axel Vandemberg, non gli ha risparmiato nulla e per me è stato molto facile entrare in sintonia con le sue emozioni e comprenderlo.

La lettura dell’ordine della chiave, non ha fatto altro che confermare ciò che già pensavo, ovvero che Virginia è una scrittrice notevole in grado di rendere reali le sue storie grazie ad una scrittura suggestiva ed una trama complessa, ed io non vedo l’ora di proseguire la lettura di questa serie incredibile per ritrovare tutti coloro che ho imparato ad amare tra queste pagine.

Chicca

17 Risposte a “Questa volta Leggo #9 – Black Friars”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.