Ragazzi selvaggi

Ragazzi selvaggi
di Luca Azzolini

Dopo aver letto il bellissimo libro di Valentina Sagnibene Storia di ragazzi difettosi, lo scrittore Francesco Falconi mi ha suggerito di leggere anche il romanzo di Luca Azzolini e ovviamente non potevo che seguire il consiglio

Descrizione
Luca fa il conto alla rovescia: con la terza media si chiudono tre anni d’inferno. Non vede l’ora, ormai è questione di settimane. Anche Mattia fa il conto alla rovescia: aspetta il giorno in cui le sue stupide erre non suoneranno più così stupide e riuscirà a dichiararsi a Clara, l’attaccante più tosta della squadra di calcio. E poi ci sono Massimo, Lorenzo, Alberto. Loro sono quelli che camminano in gruppo e in gruppo trascinano i ragazzi grassi sotto le docce gelide. Anche loro però fanno il conto alla rovescia: contano i giorni che li separano dallo scherzo di fine anno, quell’evento che li farà passare alla storia e farà ricordare i loro nomi tra le mura della scuola media. E così, mentre Luca conta e sembra svanire, e Mattia conta e pare sbocciare, loro, i ragazzi, selvaggi, continuano a montare lo scherzo. Non sono mostri, non vogliono fare del male. Ma più il rischio è alto più l’adrenalina sale, e più sale più è facile sbagliare. E qualche volta, un singolo errore può trasformare lo scherzo in un gioco mortale.

Recensione
Io i miei 13 anni li ricordo benissimo, ricordo quanto mi sentissi fuori posto e così diversa dai miei compagni di classe, alcuni di loro mi impaurivano, altri invece non riuscivo a capirli.
Così quando ho cominciato a leggere questo romanzo tutte quelle sensazioni sono improvvisamente tornate a galla.

Ma chi sono questi ragazzi selvaggi? Non è facile spiegarlo perchè tra queste pagine lo sono un po’ tutti, lo è di certo Marika che non ha paura degli altri, lo è Max con la sua aria di sfida, lo è Damiano così sicuro di se, ma anche lo stesso Luca ha quel pizzico di selvaggio in se che forse inizialmente passa in sordina vista la sua indole buona e gentile.

Azzolini ha scritto questo libro con il cuore e le sue emozioni si scorgono in ogni pagina. Ci sono paura, amicizia, voglia di appartenere ad un gruppo e c’è la lezione più importante, anche se alcuni di loro si comportano da adulti in realtà sono ancora bambini che devono imparare a camminare sulle loro gambe.

Ragazzi Selvaggi è un romanzo corale dove tutti sono protagonisti ma è anche un romanzo di formazione che mostra in maniera cruda e a tratti spietata la parte più difficile dell’adolescenza.
Come spesso mi capita di ripetere, libri di questo tipo sono necessari, dovrebbero essere letture da consigliare ai ragazzi perchè non solo parlano il loro linguaggio ma sono istruttivi e raccontano la vita vera.
Che diciamolo a volte fa davvero paura.

Chicca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.