The Woden’s day

The Woden’s day
di Tania Paxia

Buongiorno lettori,
vi ho già parlato di Tania Paxia? Si vero che l’ho fatto? Perchè se non l’ho fatto devo rimediare adesso perchè io li adoro i suoi libri!
Quando ho bisogno di una sferzata di buonumore posso sempre contare su di lei!
Ma bando alle ciance, visto che siamo agli sgoccioli di questo 2016 passo subito alla recensione!

the wodens dayDescrizione
“Siamo amici solo il mercoledì sera e quando non siamo in pubblico”. (Woden Audrey Doolittle) Woden è una patita della chimica e dell’elettronica, piatta come uno skateboard, occhi e capelli di un castano normale e nessun segno particolare, a parte un dente scheggiato per colpa di una caduta sull’asfalto da piccola e il vizio di tingersi le ciocche di capelli di colore diverso quando ne ha voglia. Per il resto è una normalissima e anonima diciassettenne, un po’ maschiaccio, che ogni tanto d’estate si diletta ancora a correre sui marciapiedi con lo skate. Colleziona montature di occhiali da vista stravaganti e non è il massimo della bellezza, ma a lei va bene così. “Sono un pessimo amico del mercoledì”. (Carter Fitzpatrick) Carter (Saetta) è un pilota Nascar e il suo sogno è di correre nella Sprint Cup. È il ‘non ragazzo’ di Felicia Hadley, la diva del liceo, ma se la spassa con tutto il gruppo delle Cheerleaders, tranne Hannah Jones che per il momento sembra resistergli. Ma lui ama le sfide, anche perché i diciassette anni arrivano una volta sola e non ricapitano più. È una celebrità a scuola da quando in prima superiore era passato dal go-kart a roba più seria. Anche l’aspetto fisico, nel crescere, si era evoluto, facendolo assomigliare più a un bel ragazzo e non più a un ranocchio. Il primo passo era stato togliere l’apparecchio e dopo, tutte quante, erano cadute nella trappola del pilota biondo con gli occhi azzurri… Entrambi hanno un segreto: sono amici da sempre, ma non in pubblico. Si incontrano il mercoledì sera, a casa di Woden per prestare fede all’accordo stretto da bambini: il Woden’s Day. Delle domande, però, iniziano a farsi spazio nei loro pensieri…Il Woden’s Day poteva continuare fino al diploma, ma poi? Cosa ne sarebbe stato della loro amicizia senza l’unica cosa che li legava? Tra liti, tregue, battibecchi e incomprensioni, Woden con le sue ‘teorie’ e Carter con la sua ‘pratica’ cercheranno di trovare una soluzione al problema.

Recensione
Libro giovane, con protagonisti giovani per un pubblico giovane o per chi come me ama questi romanzi frizzantissimi e coinvolgenti.
Eh si perchè Woden è una ragazza che va ancora a scuola, che vive le sue prime cotte e sbalzi di ormoni, ha delle care amiche con cui passa le sue giornate, molte delle quali trascorse ad interpretare zombie per il corso di teatro scolastico con risvolti comici; ma Woden ha anche un segreto.
Il suo segreto è Carter Fitzpatrick. Carter è il suo amico del cuore, colui con cui condivide da anni le serate del mercoledì sera, lui che fa parte del gruppo dei fighi, che passa da una ragazza all’altra e che tiene nascosto il suo rapporto con Woden.
L’uno è il segreto dell’altra.

Woden e Carter hanno un patto, in pubblico non si parlano ma al mercoledì nessuno può irrompere nella loro bolla fatta di film, scherzi e confidenze.
Ma i sentimenti che provano l’un per l’altra vanno oltre la semplice amicizia e ben presto se ne renderanno conti entrambi. E’ la fine del Woden’s day? Oppure è l’inizio di qualcosa di più forte?
imagesGWHVITX4Il mio suggerimento è di andare a scoprirlo perchè il romanzo, ennesimo che leggo di questa autrice mi ha incantata dal primo istante.

Woden è adorabile, è divertente, simpatica e la si ama dalle prime battute. Delineata in maniera eccellente sia per quanto riguarda il suo aspetto che per quanto riguarda il carattere è il vero fulcro della storia.
Nonostante il romanzo sia scritto alternando i punti di vista di Carter e Woden, è decisamente lei che da una carica in più al racconto.

Carter, è il classico tipo belloccio e un po’ mascalzone che piace a tutte, ma in fondo al cuore resta un bravo ragazzo. Ha i dubbi di un adoloscente comune ma i suoi sentimenti per Woden sono sinceri, si interroga molto sulla loro amicizia e la paura di restare ferito come è capitato a suo padre lo rende sicuro della sua scelta di non volersi legare a nessuna. Peccato però che lui a Woden ci tenga davvero moto.

Le pagine volano velocissime, ho finito di leggere il libro in poco tempo perchè la storia oltre ad essere accattivante è ben scritta e molto coinvolgente.nascar-14-the-videogame-04
Sono per un attimo tornata anche io ragazzina a condividere i sogni e le speranze di Woden e Carter. Merita inoltre una menzione d’onore l’ottima descrizione di tutto ciò che riguarda la meccanica delle auto e delle corse Nascar, l’ho infatti trovata molto ben fatta.

Detto questo ancora oggi mi chiedo come mai Tania non sia ancora stata contattata da un editore che pubblichi su larga scala i suoi romanzi perchè a mio modesto parere, meritano davvero di essere letti.

Alla prossima

Chicca

Precedente Freyja Successivo La ladra di Ricordi

2 thoughts on “The Woden’s day

Lascia un commento

*