Crea sito

Tutte le volte che ho scritto ti amo

Tutte le volte che ho scritto ti amo
di Jenny Han

Questo libro ha una storia.
Come qualche volta capita, il lettore (io) viene attratto da una cover (questa) e decide di comprare il libro. Poi però questo stesso lettore (sempre io) lo mette lì e se lo scorda finchè su Netflix si trova la programmazione del film omonimo che le figlie del suddetto lettore vogliono vedere assolutamente, quindi bisogna sbrigarsi a leggerlo per evitare spoiler.

Descrizione
Lara Jean tiene le sue lettere d’amore in una cappelliera. Non sono le lettere d’amore che qualcuno ha scritto per lei, ma quelle che lei ha scritto, una per ogni ragazzo di cui si è innamorata, cinque in tutto. L’ultimo si chiama Josh, che è il suo migliore amico nonché, purtroppo, il ragazzo di sua sorella. Quando scrive, Lara Jean mette tutto il suo cuore sulla carta, raccontando cose che non si sognerebbe mai di dire ad alta voce. Eppure, un giorno, scopre che tutte le sue lettere d’amore sono state spedite. E quel che è peggio, ricevute. Improvvisamente, la sua vita diventa molto complicata, ma anche molto, molto più interessante.

Recensione
Io amo i libri per ragazzi, ne leggo tanti ed i più belli li consiglio sia sul blog sia a chiunque abbia la pazienza di ascoltarmi, ma stavolta posso dire in tre semplici parole che questo romanzo NON LO CONSIGLIO.
Troppo drastica?
Forse si, ma purtroppo fin dalle primissime pagine mi sono resa conto che le caratteristiche principali della protagonista, nonchè del romanzo stesso, erano l’essere infantile e sciocca. La trama a prima vista interessante e divertente, perde tutto il suo appeal praticamente a pagina 2.
Il mistero delle lettere recapitate ai 5 destinatari è intuibile davvero con facilità, e tutto quello che ne consegue è solo una storiella senz’arte ne parte.

La scrittura della Han non è male, purtroppo il contenuto è davvero misero, troppe pagine che di concreto hanno davvero poco, Lara Jean è una sedicenne oltremodo infantile, sua sorella maggiore è una insopportabile perfettina, mentre la più piccola è invece irritante da morire.
Lo so che sto solo segnalando difetti, ma purtroppo le vicende narrate non mi hanno per nulla coinvolta e ho fatto una fatica enorme ad andare avanti nella lettura.

Ho trovato anche diversi errori nel libro, tra cui un verbo avere sbagliato e ripetizioni di parole che devo ammettere mi hanno un po’ infastidita.
Sicuramente al momento non ho, ne voglia di vedere il film ne di leggere i seguiti, mi spiace ma io e Jenny Han siamo su due pianeti diversi.

In questo preciso istante il libro è in viaggio verso la mia amica Manuela del Blog Letture a Pois che aveva voglia di leggerlo ed io spero che lei possa apprezzarlo più di me 🙂

A presto
Chicca

10 Risposte a “Tutte le volte che ho scritto ti amo”

  1. Intanto io ringrazio per il libro in viaggio verso di me… Ho fatto il percorso inverso di Chicca. Girovagavo su Netflix e ho visto il film, ammettiamolo un filmetto senza senso, però mi ha dato il LA per voler leggere il romanzo. Ora me lo avete distrutto (sia tu Chicca sia Chiara – Dolci ha demolito proprio l’autrice). Se devo però essere sincera io non vedo l’ora di leggerlo. Magari poi non piacerà nemmeno a me, ma devo leggerlo.

  2. Io invece ho visto il film e lo definirei “innocuo”. Forse ad una adolescente potrebbe piacere perché la storia è carina, ma nulla di più.

    1. Isa, conoscendo lemie ragazze credo che anche a loro il libro risulterebbe indigesto. comunque adesso il film loro lo guarderanno mentre io farò altro 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.