Una scommessa per sempre

Aiuto aiuto aiuto il nuovo anno è iniziato da nemmeno 15 giorni che sono già alla seconda recensione negativa su 3 libri letti!!! Così non va proprio, devo dare una svolta a questa negatività perchè voglio assolutamente un altro buon anno di letture.
In ogni caso, nella speranza di rimettermi presto in carreggiata favorevole 🙂 vi lascio i miei pensieri sul libro di Emma Hart. Tutti pronti?

Una scommessa per sempre
di Emma Hart

una scommessa per sempreDescrizione
Megan e Aston non potrebbero essere più diversi e in pubblico bisticciano come cane e gatto: lei è la classica studentessa perfetta con il naso sempre affondato tra le pagine di un romanzo; lui è uno di quelli che cambia ragazza ogni sera e pensa solo a sé. Ma c’è qualcosa di potente che li attrae l’uno verso l’altra, e basta una notte, un bacio rubato, per sconvolgere le loro vite.
Eppure Aston non avrebbe mai voluto avvicinarsi così tanto a lei. Perseguitato da un’infanzia difficile, da demoni che si rifiuta di affrontare, sa che è l’unica che potrebbe strappargli quella maschera di indifferenza che ha deciso di indossare per proteggersi dal dolore. Megan invece teme che, stando insieme ad Aston, Braden, il loro migliore amico, da sempre iperprotettivo nei suoi confronti, possa sentirsi tradito. Però il loro amore è ogni giorno più intenso, più forte delle paure, dei dubbi e degli incubi che affollano le notti di Aston. È arrivato per loro il momento di mettersi in gioco: devono scegliere se mantenere segreta la loro storia o rivelarsi al mondo. Devono scommettere su loro stessi. Perché chi scommette sull’amore non perde mai.

Recensione
Romanzi scritti in serie, personaggi ricorrenti, situazioni gia viste, ecco a noi un altro pacchetto bello e pronto per farsi largo sulla scena letteraria a discapito di libri che spesso autopubblicati meritano molto di più.
Premesso che non sapevo che Una scommessa per sempre fosse il secondo volume di una serie al quale ci sono parecchi riferimenti, ho deciso di leggerlo perchè mi sembrava una roba leggera (cosa che in effetti è) e perchè avevo bisogno di svagarmi con la testa, però come noi lettori accaniti sappiamo c’è leggero e leggero.

Il romanzo racconta la storia d’amore di due universitari, Megan bella e ricca e Aston bello anche lui, ovviamente, ma di bassa estrazione sociale con a carico un pesante fardello che è il suo passato.
I due si scoprono innamorati ogni giorno di più ma decidono di tenere nascosta la loro storia al gruppetto di amici che frequentano per paura della reazione di Braden migliore amico di Megan che non vede di buon occhio una relazione tra i due perchè Aston ha la fama di donnaiolo. Ma com’è che si dice? All’amore non si comanda.

La prima cosa che mi è balzata all’occhio, fin dalle primissime pagine è stata che il libro non sembra avere un vero e proprio inizio, come se avessi aperto a caso una pagina e cominciato a leggere da li. Più scorrevo le righe e più i riferimenti a ciò che era accaduto nel volume precedente erano palesi e fastidiosi perchè non avevo proprio idea di cosa si stesse parlando, ma passi questo perchè ero io a non essere informata sui fatti non sono invece riuscita a sopportare la scrittura da quinta elementare della Hart, mia figlia 11enne scrive davvero molto meglio.
La banalità la fa da padrone e nemmeno la trovata, anch’essa trita e ritrita, dell’infanzia segnata dagli abusi di cui è stato vittima il protagonista riesce a risollevare le sorti di un romanzo che alla fine non lascia altro che noia e fastidio.

Doppio pollice verso!

Chicca

Precedente W…w…w Wednesday #2 Successivo La vetrina degli scrittori #10 - Monica Brizzi

4 commenti su “Una scommessa per sempre

  1. Mi spiace che anche questo libro si sia rivelato deludente… sempre le solite cose, già lette e rilette 🙁 spero che tu abbia più fortuna con le tue prossime letture! 🙂

    • librintavola il said:

      direi che sono stata fortunata, dopo di questo disastro ho letto la ragazza della nebbia di Carrisi e Alfredo della D’Urbano entrambi libri molto belli, soprattutto quest’ultimo.
      ciao
      Chicca

    • librintavola il said:

      brava!
      è veramente un libro di scarso valore, ce ne sono centinaia, per non dire migliaia, di questo genere molto molto più meritevoli.
      Chicca

Lascia un commento

*